Le storie dei nostri santi diventano un patrimonio fruibile: una splendida idea del Comitato Feste Miglianichesi

Lentamente, ma con grande decisione, Miglianico ha imboccato la strada del recupero e della sistemazione del suo passato, che non è certo molto dissimile da quello delle cittadine della Valle del Foro, ma contiene peculiarità interessanti che meritano un posto d’onore nella conoscenza di ogni miglianichese. Tra queste, sicuramente, le storie dei santi che veneriamo in paese e soprattutto la […]

Continua a leggere

La “storica” rivalità tra Miglianico e Tollo: questioni francesi del XVIII secolo

L’uscita di un curioso articolo sul quotidiano “La Stampa” (che si può leggere cliccando qui) su un’antica diatriba fra due paesi piemontesi confinanti ma divisi dalla medievale lotta tra Guelfi e Ghibellini, ha riportato alla mia memoria un mio articolo di circa 15 anni fa, che purtroppo non sono riuscito a ritrovare né in cartaceo né in formato digitale, sulla […]

Continua a leggere

Le due lapidi nella casa parrocchiale ed un possibile terremoto?

Grazie alla sollecitazione del concittadino ed amico Giuseppe D’Aversa, che mi chiedeva la traduzione, invero poco agevole a chi non abbia dimestichezza con le abbreviazioni paleografiche, delle iscrizioni contenute nelle due lapidi, una di pietra, l’altra di legno, presenti all’interno del cortiletto della casa canonica di San Michele Arcangelo, ad uso per ora dell’Accademia Musicale, ho potuto riprendere in mano […]

Continua a leggere

Aemilius fondatore di Miglianico, questo sconosciuto…

Che il nome “Miglianico” derivi dal nomen latino “Aemilius” seguito dal suffisso “anicus”, che indica appartenenza (sulla scorta dell’assimilabile toponimo “Bucchianico”, che viene dal nomen tardolatino “Bucculus”), è ormai assodato nella comunità scientifica: lo ha per la prima volta affermato Giovanni Alessio, insigne linguista italiano, nella sua ultima opera, nel 1983, “Preistoria e Protostoria linguistica d’Abruzzo”, lo ha riconfermato l’allievo […]

Continua a leggere

La “ribollatura” a San Pantaleone: una tradizione antica che viene preservata dall’Accademia Italiana della Cucina

In molti forse non lo sanno, ma San Pantaleone, medico e martire del IV secolo e patrono della mia Miglianico, è da tempo immemorabile invocato in particolar modo dagli uomini per metterli a riparo dalla “défaillance” in campo sessuale e dai disturbi dell’apparato riproduttivo maschile: non era infrequente, prima degli anni Sessanta, imbattersi all’interno del santuario in ex voto dalla […]

Continua a leggere
1 2 3 12