Spulciando i nuovi testi: uno sguardo sulla Geografia (“Il mondo domani” – DeA Scuola)

IMG_9067

Uno dei pochi vantaggi dell’immobilità causata dalla frattura che mi sono procurato è quello di poter leggere con calma e valutare con tutta la serenità possibile tanti libri e testi che via via mi si presentano sotto gli occhi, o per scelta personale o per richiesta di rappresentanti delle case editrici. All’inizio avevo una certa idiosincrasia verso i nuovi testi scolastici che mi venivano recapitati, ma poi avendo tempo per leggerli a fondo, ho potuto apprezzare pregi e difetti di ognuno e addirittura iniziare a pensare anche di proporre nuove adozioni. Uno dei libri che più mi ha convinto finora è un testo di Geografia della DeA Scuola appena uscito e di cui con piacere ho steso una recensione.

I tre volumi “Il mondo domani” di Elisabetta Sergio rappresentano uno strumento particolarmente ricco per l’insegnamento della geografia nella scuola secondaria di primo grado: se infatti occorresse racchiudere in una sola caratteristica il pregio fondamentale della collana è proprio la sua ricchezza. Ricchezza di contenuti, che spiega in maniera dettagliata e rigorosa, rifuggendo da eccessivi tecnicismi, fenomeni geografici e realtà socio-economiche; ricchezza di schematizzazioni, che permettono la fissazione dei concetti base e un agevole ripasso dei contenuti; ricchezza di approfondimenti, tra i quali l’insegnante può scegliere con facilità al fine di consolidare quanto appreso. Le pagine del testo sono abbondantemente punteggiate da immagini esplicative e soprattutto da cartine e schemi che riescono a supportare con brio lo studio domestico. In particolare, va segnalato il cosiddetto “atlante” incollato alla terza di copertina che, lungi dall’essere una mera raccolta di cartine per la consultazione durante lo studio, contiene soprattutto mappe concettuali di ogni singolo argomento e di ogni capitolo, utilissime per i ripassi e ancor di più per la didattica inclusiva (cui è dedicato comunque anche un volume a parte), e una serie di proposte di attività pratiche per fissare ancor di più quanto imparato. Sull’apparato multimediale allegato al libro è quasi superfluo soffermarsi, in quanto è già ben nota la grande versatilità degli strumenti informatici della Dea Scuola, almeno nella mia personale esperienza di docente, con tante risorse in Power Point, filmati, animazioni, carte interattive e la possibilità di realizzare una classe virtuale. Da segnalare in particolare per gli alunni della terza classe la sezione “Mi preparo all’esame” che presenta percorsi interdisciplinari che possono aiutare gli studenti a cogliere le connessioni tra le geografia e le altre discipline nell’ottica del colloquio pluridisciplinare previsto per l’esame finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *