Tornano le Contrade del Piacere

Contrade del Piacere 2015

(scritto per www.vivamiglianico.it)

Tornano da stasera le “Le contrade del piacere”, il percorso gastronomico, realizzato dalla Pro Loco, tra i piatti della tradizione del paese, ideato ormai quasi un decennio fa, pur se con uno spirito diverso, ma che ormai sono entrate di diritto nel ristretto novero degli appuntamenti irrinunciabili del calendario miglianichese, e tra i più apprezzati, con migliaia di visitatori che affollano le vie del centro. Per quattro giorni, fino a martedì 4 agosto, negli stand di piazza Umberto I e via Roma, nel centro storico, saranno a disposizione oltre cinquanta specialità gastronomiche del territorio miglianichese, annaffiate dal buon vino della Cantina Miglianico, partner principale della manifestazione insieme a Consac, che curerà una speciale raccolta differenziata nei giorni dell’evento, che è una vera e propria “Ecofesta” con prodotti a chilometro zero.

In concomitanza con l’apertura degli stand in piazza, e questa è la vera novità di quest’anno, all’interno delle vie e dei vicoli del centro storico, nella cripta di San Pantaleone e nell’antico “Palazzo della Duchessa”, associazioni culturali del paese allestiranno un percorso artistico per promuovere le proprie attività e raccontare Miglianico dal punto di vista storico e culturale.

Il Castello Masci sarà illuminato e all’esterno saranno fornite indicazioni storiche.

L’Accademia musicale, nella sua sede della cripta di San Pantaleone, sarà aperta per visite guidate, esposizione delle attività e proiezioni di video. Ospiterà, inoltre, nelle giornate dell’1 e del 3 il laboratorio “L’appetito vien leggendo”, lettura ad alta voce di brani per bambini a cura della dott.ssa Simona Rutolo dell’Associazione “Nati per leggere”.
La Chiesa di San Michele Arcangelo sarà aperta per visite e nella cripta continuerà l’esposizione dei lavori dei bambini della scuola primaria di Miglianico relativa al progetto“Arte, Culto e Tradizione… San Pantaleone a Miglianico”, a cura della Confraternita di San Pantaleone.

Il Palazzo della Duchessa ospiterà l’associazione “Officina della Foto”, l’esposizione disculture di Benito D’Aversa, artista locale, dipinti ad acquerello (sul tema “Scorci di Miglianico” ) di Giuseppe D’Aversa, la presentazione del libro di narrativa “Là dove nasce l’Arcobaleno” della concittadina Leonida Mammarella.

Sul piazzale antistante il belvedere esporranno gli artisti Concetta Palmitesta (dipinti)Sabrina Montanaro (dipinti) Francesco Di Natale (sculture in canna) Anna Maria Poliandri(creazione di borse realizzate con buste di caffè).

Insomma, una vera e propria sinergia tra artisti, associazioni e istituzioni che dimostrano come l’unione di tutti attorno ad un progetto comune possa far emergere le energie migliori del paese per offrire ai tanti ospiti che affolleranno il centro storico qualcosa di più della pur apprezzata sagra gastronomica, con un occhio particolare alle nostre radici storiche e culturali, che spesso sono dimenticate e misconosciute proprio dai miglianichesi.

Bene hanno commentato il presidente della Pro Loco, Tommaso Palmitesta, e il sindaco, Fabio Adezio, nelle loro dichiarazioni rese alla stampa e già pubblicate in diverse testate giornalistiche:
«Rinnovare questa tradizione – ha spiegato Palmitesta – è stato uno dei primi impegni del nuovo gruppo dirigente uscito dall’assemblea degli iscritti: per noi è stato un orgoglio poter riproporre uno degli eventi più seguiti e più amati degli ultimi anni e siamo felici di aver potuto coinvolgere alcune delle più attive associazioni culturali del paese per poter affiancare all’aspetto gastronomico, che è prevalente, quello artistico, storico e musicale, perché riteniamo che tra gli impegni prioritari di una Pro Loco ci sia quello di mantenere viva l’attenzione sulla storia e sulla cultura del luogo dove si vive e questo lo possiamo fare solo attraverso il generoso lavoro di chi si impegna volontariamente allo studio e al mantenimento dei valori su cui si fonda la nostra convivenza civile».
«Miglianico – ha chiosato il sindaco – si conferma luogo di ben-essere e di ben-vivere, grazie all’impegno e all’abnegazione di tutte le componenti cittadine che sono riuscite, come sempre, a unirsi in uno sforzo comune che ha generato un’altra edizione straordinaria delle “Contrade del Piacere”, a cui l’amministrazione comunale ha con gioia fornito tutto il supporto logistico, tecnico e materiale di cui centinaia di volontari hanno avuto bisogno. Mi auguro che siano tanti, come negli anni scorsi, coloro che desidereranno trascorrere una serata di relax e di gusto nel nostro centro storico».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *